Viaggio di gruppo nelle Fiandre, tra città magiche e paesaggi autentici

Dopo aver girato il mondo in lungo e in largo sono giunta alla conclusione che alla nostra cara Europa non manca proprio nulla. Sebbene occupi la penultima posizione in ordine di grandezza nella classifica dei continenti, l’Europa ha dalla sua l’anzianità che in alcuni casi è un male, in altri è un bene. Tutti i paesi del Vecchio Continente, chi più chi meno, sono pregni di storia. Io le Fiandre le ho scoperte lo scorso anno nel corso di un fine settimana lungo tra Bruges e Gand e sono rientrata, concedetemi l’espressione, “affamata” di bellezza e di conoscenza. Ecco perché ho pensato che un viaggio di gruppo nelle Fiandre potesse essere interessante da proporre.

Un tuffo nel Medio Evo, con i suoi centri gotici e misteriosi, e un’immersione nella natura fatta di boschi caducifogli, lagune salmastre, paesaggi collinari e campi di granturco tanti cari ai pittori fiamminghi. Insomma, un bel mix.

Il viaggio di gruppo nelle Fiandre – tra città magiche e paesaggi autentici – sarà accompagnato da una GAE (Guida Ambientale Escursionista) ed è prevista una sola partenza per la prossima estate, dal 21 al 27 luglio.

La quota individuale di partecipazione parte da 950 euro in camera doppia condivisa.

Se desideri ulteriori informazioni sul programma di viaggio, i costi dettagliati e le prenotazioni, compila il form qui sotto. Il Tour Operator risponderà, senza impegno, alle tue domande.

Viaggio di gruppo nelle Fiandre, tra città magiche e paesaggi autentici

Giorno 1 (21.07.2019): Italia – Bruxelles

Partenza dall’Italia per Bruxelles (non incluso). Arrivo in aeroporto e trasferimento autonomo verso Bruxelles città. Assegnazione delle camere, incontro con la guida e il gruppo e dopo una breve introduzione al viaggio andremo alla scoperta del centro della capitale belga. Visiteremo la Grande Place, la statua del Manneken Pis e assaggeremo una delle tipicità di Bruxelles: de Brusselse wafel.

Rientro in hotel, cena e pernottamento

NB: per regolamento internazionale le camere sono disponibili a partire dal primo pomeriggio. È facoltà dell’hotel assegnarle prima nel caso in cui fossero già disponibili e preparate.

Giorno 2 (22.07.2019): Bruxelles – Leuven – Meerdaalwoud – Bruxelles

Dopo colazione, partiremo in treno verso est: direzione Leuven (Lovanio). Arrivati a Leuven, seguiremo l’esempio di tanti fiamminghi, utilizzando la bicicletta come mezzo di trasporto per scoprire le bellezze della città stessa (la mattina) e dei suoi dintorni naturali (il pomeriggio). Andremo in bici lungo il centro di questa magnifica città, passando per beghinaggi e castelli fino a raggiungere la Riserva di Meerdaalwoud, bosco mesofilo caducifoglio con alberi imponenti. Qui passeggeremo lungo alcuni sentieri, prima di riprendere la bicicletta e tornare verso la stazione di Leuven, sempre accompagnati dalla vista di castelli e abbazie. Il bosco prima, la campagna e i castelli poi continuano a conferire un’atmosfera magica al nostro viaggio, quasi fiabesca. D’altronde siamo nel paese dei… Puffi!

Rientro in hotel, cena e pernottamento a Bruxelles

Informazioni sull’escursione

Bici: dislivello: 50 m – lunghezza: 20 km – durata: variabile – difficoltà: **

Trekking: dislivello: 50 m – lunghezza: 8 km – durata: 2.30 – difficoltà: *

Giorno 3 (23.07.2019): Bruxelles – Brugge

Dopo la prima colazione ci dirigeremo in treno verso ovest per visitare l’incantevole città che porta con fierezza il soprannome di “Venezia del Nord”: Brugge (Bruges). Dopo la sistemazione in hotel, ci perderemo tra le piccole stradine andando alla scoperta di angoli nascosti e delle meraviglie medievali della città che trasuda arte e romanticismo ed è considerata una tra le più belle del Mondo.

Nel pomeriggio libero, trasportati dall’odore di wafels e cioccolata, ci sarà la possibilità di visitare un museo sulle tipicità culinarie o artistiche delle Fiandre.

Rientro in hotel, cena e pernottamento a Brugge.

NB: Possibilità di visita del Groeningemuseum (o Historium), del Museo del cioccolato (Choco Story), del Frietmuseum, del Biermuseum o altro a scelta

alt="Viaggio di gruppo nelle Fiandre: la splendida Bruges"

La splendida Bruges – Photo Credit FSNC

Giorno 4 (24.07.2019): Brugge – Het Heuvelland – Ieper

Dopo tanta cultura a Brugge, la mattina ci dirigeremo verso Het Heuvelland (paese delle colline) per un trekking mattutino (Kemmelbergwandelpad) tra falsi piani e mulini a vento e affronteremo la famosa collina Kemmelberg dove tanti ciclisti, incluso il leggendario Eddy Merckx, hanno sofferto durante i loro Tour delle Fiandre.

Il pomeriggio visiteremo la birreria di Sant Bernardus Watou che produce una delle birre più rinomate al Mondo, dove scopriremo tutti i segreti della birra: dal brouwproces all’imbottigliatura e avremo la possibilità di provarle e riceverle in regalo!!!

La sera ci sposteremo a Ieper per assistere a uno spettacolo famoso in tutto il mondo che dal 1927 ogni sera commemora le vittime della Prima guerra mondiale: The last post. Dopo aver ammirato la splendida cattedrale di Ieper illuminata, faremo ritorno a Brugge.

Info sull’escursione: dislivello: 150 m – lunghezza: 9 km – durata: 2.30 – difficoltà: *

Giorno 5 (25.07.2019): Brugge – Het Zwin – Knokke Heist

Dopo colazione saliremo di nuovo in sella alle bici per una tratta lunga ma piacevole lungo il fiabesco canale Damse Vaart. Ci dirigeremo verso la riserva naturale più importante del Belgio, chiamata Het Zwin, laguna costiera di fondamentale importanza per l’avifauna migratoria e svernante. Qui avremo modo di osservare oche selvatiche e cicogne e comprendere come il vicino mare del Nord influisce sulle dinamiche delle acque interne e sulle famose distese di fango (Slikken).

alt="Viaggio di gruppo nelle Fiandre"

Viaggio di gruppo nelle Fiandre – Photo Credit FSNC

Da provare in questa zona le mosselen met frietjes (cozze con patatine fritte) accompagnate da una Trappist, pranzo tipico nel Belgio costiero. Sulla via del ritorno attraverseremo i tipici paesini di Sluis (saremo in Olanda!) e Damme, per riprendere fiato prima di giungere a Brugge.

Cena e pernottamento.

Info sull’escursione: dislivello: 50 m – lunghezza: 55 km – durata: variabile – difficoltà: ***

NB: Il percorso pur essendo pianeggiante prevede un percorso di 55 km. Sarà possibile, per chi lo desidera, noleggiare una bici elettrica (con supplemento).

Giorno 6 (26.07.2019): Brugge – Gent – Brugge

Dopo colazione, ripartiremo in treno verso est per una gita a Gent (Gand) e spenderemo la giornata visitando questa meravigliosa città d’arte gotica, un tempo la più importante in Europa. Qui avremo modo di ammirare le sue bellezze medievali più nascoste grazie a una visita guidata in barca sul fiume Leie. Passeggiata lungo le celebri Tre Torri (i tre monumenti religiosi più famosi della città, con opere d’arte dei pittori fiamminghi, tra cui il celeberrimo trittico Lam Gods di Van Eyck), l’impressionante castello Het Gravensteen e le varie stradine medievali accanto all’incantevole fiume.

Rientro a Brugge, cena e pernottamento.

NB: per una migliore panoramica della città si può visitare il Belfort, con vista dall’alto a 360°della città

Giorno 7 (27.07.2019): Brugge – Bruxelles – Italia

Mattina libera per lo shopping finale alla ricerca dei migliori prodotti tessili (tra cui i rinomati merletti) o i cioccolatini più raffinati.

Spostamento in treno a Bruxelles e ritorno in Italia.

NB: Per regolamento internazionale le camere vanno liberate la mattina. È facoltà dell’hotel consentirne l’uso fino al pomeriggio previa disponibilità e con possibile supplemento “day use”

La Globetrotter

Se non vuoi perderti nemmeno un articolo di La Globetrotter iscriviti alla newsletter mensile!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *